Seleziona Paese
Cerca in tutto lo shop

La storia

Di padre in figlio

Sin dal 1886 abbiamo una responsabilità importante, quella di portare avanti senza alcun compromesso una tradizione di fare la pasta che affiniamo ogni giorno che passa, e che ci permette di portare sulle tavole di tutto il mondo il piacere autentico della cucina italiana.

Un secolo di pasta

Le tappe essenziali della storia del pastificio e della famiglia De Cecco, dalle origini ad oggi

Oltre un secolo di pasta

Nasce il Pastificio De Cecco, fondato dal mastro pastaio Filippo Giovanni De Cecco.

Casa addetta al prosciugamento delle paste

Viene edificato un "accessorio al mulino", probabilmente lo stesso edificio che nei primi anni del '900 è descritto come "casa addetta a prosciugamento delle paste".

Esposizione L'Aquila

Nel catalogo espositori del 1898, Filippo Giovanni De Cecco dichiara la sua partecipazione all’Esposizione dell’Aquila dove vince la medaglia di bronzo e riceve il diploma.

Essiccazione artificiale ad aria calda

Filippo Giovanni De Cecco mette a punto il primo impianto di essiccazione artificiale ad aria calda, citato poi dall'enciclopedia Treccani.

Esposizione di Palermo

Filippo Giovanni De Cecco partecipa all'Esposizione siciliana. Qui vince la medaglia d'argento e riceve il diploma.

Esposizione Principato di Monaco

Allori per Filippo Giovanni De Cecco anche a Monaco, dove fa sua la Croce d'Oro e riceve il diploma.

Esposizione Roma

Applausi per Filippo Giovanni De Cecco anche nella capitale dove vince la medaglia d'oro e riceve il diploma.

World's Columbian Exposition di Chicago

Filippo Giovanni De Cecco porta in esposizione in America i propri "Maccheroni, Vermicelli", meritando la medaglia d’oro per “la superiore manifattura, il colore e la tenuta in cottura”.

Esposizione San Francisco

Filippo Giovanni De Cecco stabilisce da prestissimo contatti con l'America e partecipa all'Esposizione di San Francisco, dove vince la medaglia d'oro e riceve il diploma.

Esposizione Anversa

Le paste alimentari di Filippo Giovanni De Cecco si aggiudicano la medaglia d'oro.

Esposizione Amburgo

Il 2 ottobre, Filippo Giovanni De Cecco viene insignito della medaglia d'oro. Per la prima volta compare sul diploma il riferimento ai figli del fondatore.

Esposizione Generale Italiana

Torino: Filippo Giovanni De Cecco, il 30 ottobre, riceve la medaglia di bronzo all'Esposizione Generale Italiana. Sul diploma viene annotata la presenza dei figli.

Fabbricante di paste alimentari

Saturnino Nicola De Cecco, figlio primogenito di Filippo Giovanni, sposa Maria Peppina Verna: in questa occasione, padre e figlio sono accompagnati entrambi dalla dicitura "fabbricante di paste alimentari".

Indimenticabili maccheroni

Il poeta Gabriele d'Annunzio, il pittore Francesco Paolo Michetti e il musicista Alberto Franchetti visitano Fara San Martino e, come riferisce il giornale "Lo Svegliarino", a pranzo gustano gli "indimenticabili maccheroni" De Cecco.

Esposizione L'Aquila

Filippo Giovanni De Cecco partecipa all'Esposizione agricolo-zootecnica abruzzese. La Giuria conferisce il Gran Diploma d'Onore a Filippo Giovanni e figli per "paste alimentari".

Gli Stati Uniti

A partire da questo anno, diventano regolari le esportazioni di pasta De Cecco verso gli Stati Uniti.

Cavaliere del Lavoro

Filippo Giovanni De Cecco viene insignito dell'onorificenza di Cavaliere del Lavoro: è tra i primi in Italia a ricevere tale onorificenza.

Filippo De Cecco sindaco

Filippo Giovanni De Cecco viene eletto all'unanimità sindaco di Fara San Martino.

Inaugurazione del Passo del Sempione

Esposizione Internazionale di Milano: Filippo Giovanni De Cecco riceve il diploma in occasione dell'apertura del passo del Sempione.

Il Giornale d'Italia

Sulle colonne del Giornale d'Italia, Giustino Ricci, editore delle prime opere di d'Annunzio, tesse le lodi di Filippo Giovanni De Cecco: "Ingegnoso, onesto, tenace, questi è un uomo di sicuro successo, in pochi anni, per l'alta tecnologia del suo rinomatissimo pastifico, egli è riuscito a ottenere non solo una produzione altissima di pasta alimentare, ma anche a raffinarne il prodotto. La pasta De Cecco, per l'ottima qualità, ha infatti conseguito premi ambiti nelle esposizioni italiane ed estere".

Esposizione Brescia

Filippo Giovanni De Cecco vince la medaglia d'oro e riceve il diploma.

Primo asilo infantile di Fara San Martino

A Filippo Giovanni De Cecco si deve l'apertura del primo asilo infantile di Fara San Martino, il "Regina Elena", curato dalle suore alcantarine.

Esposizione di Bruxelles

Filippo Giovanni De Cecco, sempre più internazionale, ottiene il diploma anche all'Esposizione di Bruxelles.

L'Argentina

Avviene la prima spedizione di pasta De Cecco in Argentina.

De Cecco Pescara

Nasce il "Molino e Pastificio De Cecco" a Pescara, nella zona antistante lo scalo ferroviario di Porta Nuova.

F.lli De Cecco di Filippo Fara San Martino snc

C'è il definitivo passaggio di consegne da Filippo Giovanni ai figli Saturnino, Giuseppe, Onofrio, Giovanni e Adolfo: nasce la "F.lli De Cecco di Filippo Fara San Martino snc", dove da un lato si attribuisce adeguato risalto al fondatore, dall'altro viene sottolineata la direzione collegiale dell'azienda.

De Cecco e il Touring Club Italiano

Nel volume Abruzzo, Molise e Puglia della Guida d'Italia del Touring Club Italiano viene citata la De Cecco: "A Fara è la famosa fabbrica di paste alimentari De Cecco, che fornisce tutto l'Abruzzo ed esporta i suoi prodotti fino in America. La 'pasta della Fara' è considerata una ghiotta specialità della regione".

Nasce la Società Anonima Molino De Cecco

Filippo Giovanni De Cecco viene nominato Presidente a vita, mentre i figli Onofrio, Adolfo e Giovanni ricoprono la carica di amministratori delegati.

Muore Filippo Giovanni De Cecco

Muore Filippo Giovanni De Cecco. L'azienda di Fara San Martino è diventata un modello da studiare.

De Cecco nella Treccani

Esce in quest'anno l'edizione dell'enciclopedia Treccani che alla voce "pasta" riconosce a Filippo Giovanni De Cecco il merito di aver messo a punto l'impianto di essiccazione artificiale ad aria calda.

Giselda De Cecco

Negli anni della guerra, le sorti del Pastificio vengono rette da Giselda De Cecco, nipote del fondatore, mentre i fratelli e i cugini sono sotto le armi o prigionieri di guerra. Giselda riesce nell'impresa di rifornire anche il Vaticano con la pasta De Cecco.

La Resistenza

Durante la Resistenza, le forniture disposte dal Pastificio De Cecco provvedono all'approvvigionamento alimentare dei partigiani disposti sulla Majella.

I tedeschi a Fara

La produzione di pasta De Cecco si ferma quando i tedeschi in ritirata occupano lo stabilimento di Fara San Martino che viene depredato di tutti i macchinari, gli attrezzi, i prodotti e le scorte e fatto esplodere. Danni anche al molino e al pastificio di Pescara.

La ricostruzione

La terza generazione della famiglia De Cecco accetta la sfida della ricostruzione e ricomincia mettendo in funzione, da pezzi di recupero, una piccola macchina per la produzione della pasta.

Il marchio De Cecco

Viene registrato il marchio De Cecco, il logo raffigura la giovane contadina che richiama ai costumi tradizionali femminili diffusi in ogni città e paese d'Abruzzo.

"La De Cecco vive di forza propria"

Adolfo De Cecco, presidente dell'azienda, si trova a capo di uno stabilimento che fa fatica a stare dietro alle pressanti richieste provenienti dall'Italia e dall'estero. Adolfo può dichiarare con orgoglio che "la De Cecco vive di forza propria”.

Il piccolo capolavoro di logistica

Viene ampliato lo stabilimento di Fara San Martino con nuove linee. Grazie a un piccolo capolavoro di logistica, si riesce a trasferire la produzione senza perdere nemmeno un giorno di attività. In pochi anni il pastificio raddoppia la capacità produttiva.

La "Pasta della Fara"

Con una sentenza della Corte d'Appello dell'Aquila si conferma che con l'appellativo "Pasta della Fara" o "Pasta di Fara San Martino" i consumatori si riferiscono esclusivamente a quella di De Cecco. Pertanto i rivenditori sono diffidati a presentare come "Pasta di Fara San Martino" qualsiasi altra pasta che non sia De Cecco.

Il nuovo Molino

Viene realizzato il nuovo Molino a Fara San Martino.

L'Olearia

Viene fondata la Società Olearia.

La rete di vendita diretta

La De Cecco si dota di una propria rete di vendita diretta abbandonando i distributori. Inizia la trasformazione da azienda familiare in azienda manageriale.

Il nuovo pastificio di Ortona

Nasce il nuovo pastificio di Ortona (Chieti) destinato a rimpiazzare negli anni il Molino e Pastificio De Cecco di Pescara.

Oscar Luigi Scalfaro

Il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro fa visita allo stabilimento De Cecco di Fara San Martino.

Il Molino di Fara

Il Molino di Fara viene completamente ristrutturato con l'aggiunta di una terza sezione di macinazione.

Certificazione Kosher

La De Cecco ottiene la certificazione Kosher che indica l’idoneità dei prodotti alle regole alimentari della religione ebraica.

Carlo Azeglio Ciampi

Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi fa visita allo stabilimento De Cecco di Fara San Martino.

Certificazione ISO9001

La De Cecco ottiene la Certificazione ISO9001 Il Sistema di gestione per la Qualità riguarda la corretta strutturazione dei processi aziendali volti a garantire un miglioramento continuo delle prestazioni, in modo da mantenere una qualità costante del prodotto e del servizio offerto.

Certificazione HACCP

De Cecco ottiene la Certificazione HACCP. Il Sistema di Autocontrollo Igienico-alimentare - UNI 10854 è attuato dall'azienda per monitorare tutta la filiera di produzione e distribuzione, con lo scopo di garantire la salubrità del prodotto al consumatore finale.

1854-2004: 150° anniversario della nascita di Filippo Giovanni De Cecco

1854-2004: 150° Anniversario della nascita del fondatore Filippo Giovanni De Cecco

Certificazione di prodotto PC Food

La De Cecco ottiene la Certificazione di prodotto PC Food: è il primo produttore di pasta al mondo che ha certificato la qualità distintiva di sette parametri di prodotto. La certificazione attesta l'effettiva conformità dei prodotti alle caratteristiche di eccellenza dichiarate.

Certificazione IFS

La De Cecco ottiene la Certificazione IFS (International Food Standard). L'IFS è uno standard specifico per il settore alimentare che si configura come uno strumento operativo volto a qualificare i propri fornitori secondo requisiti di qualità, sicurezza e conformità alla normativa sui prodotti alimentari.

Certificazione BRC

La De Cecco ottiene la Certificazione BRC (British Retail Consortium). Lo standard BRC, sviluppato in Inghilterra nel 1998 dal British Retail Consortium, riguarda la sicurezza igienico-alimentare dei prodotti agroalimentari.

Certificazione Etica SA8000

La De Cecco sceglie di aderire allo standard di Responsabilità Sociale SA8000 e diventa il primo produttore di pasta al mondo a ottenere la Certificazione Etica.

Il francobollo dedicato

In occasione del centesimo anniversario della nomina a Cavaliere del Lavoro di Filippo Giovanni De Cecco, le poste belghe (La Poste Belgique) hanno emesso un francobollo dedicato.

Cavaliere del Lavoro 100 anni dal conferimento

1905-2005: 100 anni dal conferimento dell'onoreficenza di Cavaliere del Lavoro al fondatore Filippo Giovanni De Cecco.

I sughi pronti

La De Cecco lancia la linea di sughi pronti sviluppata in collaborazione con il grande chef Heinz Beck.

Certificazione EPD

La De Cecco ottiene la Certificazione EPD (Environmental Product Declaration). La Dichiarazione Ambientale di Prodotto testimonia la volontà aziendale di comunicare in modo trasparente gli effetti sull’ambiente della propria attività e permette di ottenere le informazioni necessarie per impostare programmi di minimizzazione degli impatti ambientali che riguardano i suoi prodotti.

125 anni

1886 - 2011: la De Cecco compie 125 anni.

Nasce la linea bakery “I Grani”

De Cecco presenta al mercato la linea dei prodotti da forno “I Grani” che nel 2014 viene eletto “Prodotto dell’anno per l’innovazione”.

Nuove linee a Ortona

Continuano gli investimenti industriali: a Ortona vengono inaugurate due nuove linee di produzione della pasta, mentre a Fara San Martino entrano in funzione due nuove sezioni di macinazione che portano la capacità molitoria da 11.000 a 14.000 quintali di grano al giorno.

Certificazione Halal

De Cecco ottiene la Certificazione Halal che garantisce la conformità dei prodotti alla dottrina islamica e risponde alle esigenze dei consumatori di fede musulmana.
To top